Bolognainforma - Molino Dallagiovanna e i suoi Maestri del Gusto al SIAB 2010

A Verona il Meeting Point dell'Arte Bianca e il Siab Bakery Award scelgono le Farine Speciali Dallagiovanna per gare e degustazioni. Le Farine Speciali Dallagiovanna saranno uno degli ingredienti protagonisti nelle creazioni di importanti Maestri, in occasione dell’edizione prossima del SIAB di Verona.

Le linee Far Pane, Far Pasta, Far Pizza e Far Dolci del Molino verranno, infatti, utillizzate nelle dimostrazioni e le degustazioni realizzate in diretta al Meeting Point dell’Arte Bianca, uno spazio d’attrazione sulle tematiche di pasticceria, panificazione, pasta e pizza curato da CAST Alimenti in collaborazione con Veronafiere.

IL MEETING POINT DELL'ARTE BIANCA

In quest'area si alterneranno interventi, show e talk show d?aggiornamento su tecniche e tecnologie, l'offerta merceologica ed alcuni approfondimenti didattici e formativi per i professionisti in visita alla fiera. I Maestri Piergiorgio Giorilli - panificazione - Raffaele Fabbrocino e Giancarlo De Rosa - pizza - Raimondo Mendolia e Achille Zoia - rispettivamente pasta e pasticceria, e testimonial Dallagiovanna nelle miscele di competenza - oltre ad un team di pasticceri veronesi impegnati nella produzione di pasticceria tipica, si succederanno negli interventi e nelle dimostrazioni, fra tradizione e innovazioni da chef.

Interverrà anche il Maestro Iginio Massari, co-fondatore di Cast Alimenti, che presenterà la squadra italiana del prossimo World Pastry Team Championship, a luglio negli Stati Uniti e condurrà una prova generale, creando in diretta le delizie che verranno presentate in gara. Prove generali anche per le squadre che parteciperanno a Le Mondial du Pain ed Europain.

IL SIAB BAKERY AWARD

Le Farine Speciali per pane, nelle varianti 0 e 00 a differenti valori di W e p/l soddisferanno le infinite esigenze della panificazione d'autore del Siab Bakery Award, innovativa competizione internazionale a tema 'Un pane per il mondo', organizzata da Richemond Club Italia in collaborazione con la Squadra Tecnica Federale FIPPA.

Scopo primario dell'evento, la promozione del valore del pane e dei professionisti coinvolti, in grado di realizzare prodotti d’eccellenza anche da materie prime 'povere', ossia facilmente reperibili nei paesi più disagiati. Nove le squadre pronte alla sfida che prevede la produzione di diversi tipi di pane, prodotti salati, vienneserie e un pezzo artistico: Algeria, Mali, Marocco, Francia, Svizzera, Belgio, Olanda, Croazia, e, naturalmente, Italia.

Grande risalto alle sfaccettature sociali dell'alimentazione, anche quella più basilare come, appunto, il pane è stato dato non solo alla competizione principale, ma anche agli eventi collaterali, sempre organizzati da Richemond Club Italia. Uno tra tutti, 'Il pane della rinascita', dove i ragazzi delle Comunità di S Patrignano e Trento dimostreranno le capacità acquisite con l'aiuto dei loro Maestri e Soci del Richemont Club Italia Giuliano Pediconi e Paolo Tomasi.

(fonte BolognaInforma)