Corso di cucina per ristoratori e personale di agriturismo

Presso il Molino Dallagiovanna, è partito un nuovo corso dell'arte bianca per ristoratori e personale di agriturismo, ma a cui possono partecipare anche le casalinghe della zona di Piacenza.

Brioche Achille ZoiaGrazie alla docenza della Professoressa Margherita Mainardi, insegnante Enaip Cremona, sarà possibile capire quali sono le differenze tra le tante miscele che popolano gli scaffali dei supermercati e quali risultati possono dare nelle varie preparazioni.

"Molte persone", spiega la docente, "sono convinte che tutte le farine siano uguali, ma non è assolutamente vero: in ogni miscela esistono vari fattori, come il W e il p/l, che devono essere giustamente calibrati per ottenere un soffiato piuttosto che una rosetta, un cornetto anziché una torta o una focaccia invece che una pizza...". Proprio per questo motivo, durante le quattro lezioni di cucina, si useranno alcuni dei 50 tipi di miscela Dallagiovanna, tra cui le rinomate "Soft" e "Z".

Nella prima lezione si imparerà a capire l'importanza del lievito e si creeranno fragranti grissini, appetitosi panini ai sapori e le immancabili focacce: al rosmarino, alle olive, alle cipolle e la più classica genovese.

Dalla settimana successiva si aprirà il momento dolce con la pasta frolla e le sue varianti per meglio abbinarsi con frutta fresca o differenti tipi di creme.

Nella terza lezione sarà ancora il momento di confrontarsi con il lievito per creare soffici dolci del mattino, la torta di rose e lo strudel.

Il quarto incontro, invece, ci farà scoprire l’universo dei biscotti, dai più classici alla marmellata, al cioccolato e al burro, passando per i baci di dama, per finire con i cantucci e gli ovis mollis.

Naturalmente ogni incontro finirà con una piacevolissima degustazione con i prodotti ancora caldi...

A seguito della grande adesione di pubblico, il corso di cucina verrà riproposto anche nei prossimi mesi di APRILE, MAGGIO e GIUGNO.
Per prenotazioni telefonare al numero 0523/787155.